Amsterdam

La prima città della quale andrò a trattare viene chiamata la Venezia del nord, Amsterdam.

Composta da un centro affollato caratteristico e quartieri più desolati nei quali regna la serenità, c’è solo un pericolo al quale bisogna stare attenti:le biciclette.Sono comode e molto utilizzate, ma tenete gli occhi sempre aperti perché rischiate di essere investiti!

Durante i tre giorni spesi nella capitale mi sono spostata col tram, un altro mezzo particolarmente usato, che oltre ad avere un prezzo contenuto (si può usufruire di una tariffa oraria o giornaliera) è sempre puntuale. Vi consiglio anche il treno, preso nello spostamento dall’aeroporto alla città che in meno di una mezz’ora mi ha portato a destinazione, pagando una cifra davvero contenuta.

Amsterdam non è conosciuta per le giornate di sole, anzi la maggior parte dei giorni dell’anno è nuvoloso con piogge piuttosto frequenti; infatti così è successo quando ci sono stata io, ma ciò non ha assolutamente ostacolato il mio soggiorno.

Eravamo un gruppo di 6 persone e decidendo di prendere un appartamento abbiamo fatto la scelta giusta. Quindi quello che vi consiglio è di non pensare solo all’hotel ma cercare anche qualche appartamento, fidatevi che ne troverete di carini! Il nostro era all’ultimo piano, con una vista molto bella, l’unico accorgimento che voglio fare è di stare attenti alle scale, trovandosi come nel nostro caso in un edificio “antico” erano ripide e strette, quindi non propriamente consigliate a tutti quanti.

L’Olanda inoltre non ha una cucina tipica particolare, ma sicuramente da non perdere sono gli stroopwafel (biscotto in cialda con caramello) e il loro formaggio facilmente reperibile in giro per la città.

Ma cosa è assolutamente da vedere?

Bloemenmarkt, l’unico mercato dei fiori galleggiante in Europa.Una passeggiata di 20 minuti basta per vederlo tutto. Si possono trovare diverse varietà di fiori e bulbi, soprattutto i tulipani che sono uno dei loro simboli.

Waterlooplein Market è il secondo mercato che vi propongo nel quale si trovano articoli d’antiquariato. Vi consiglio di andarci se avete un po’ di tempo da riempire in quanto non lascia a bocca aperta ma si fa comunque un giretto piacevole tra le bancarelle.

Van Gogh museum, il museo dedicato a Van Gogh. Se siete appassionati d’arte è sicuramente una tappa fondamentale.

Amsterdam Ice bar, il bar di ghiaccio è un’esperienza diversa da fare. Ricordatevi solo di comprare prima il ticket (su internet o nei tanti negozi riservati alle attività ed escursioni), e le sorprese le riservo a voi!

Anne Frank house, inutile aggiungere altro, un pezzo importantissimo di storia all’interno della città. Il tour dura circa una mezz’oretta ed è organizzato molto bene.

bar con vista panoramica, se volete prendere un caffè, fare uno spuntino o aperitivo sono un’idea decisamente diversa; ce ne sono vari (Skylounge, Blue Amsterdam, A’dam lookout) e sono tutti molto suggestivi, il prezzo non è basso ma almeno una volta bisogna andarci.

Madame Tussauds, l’amatissimo museo delle cere si trova anche qui! Affacciato in piazza Dam (quindi centralissimo) può essere una tappa divertente se non l’avete mai visitato.

Infine vi consiglio di camminare senza meta tra i viali, rimarrete incantati dai paesaggi dove a predominare sono i canali.

Ph:tutte le foto sono scattate da me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...